5 cose da fare in un viaggio a Madrid feb17

Tags

Related Posts

Share This

5 cose da fare in un viaggio a Madrid

Con i suoi più di 3 milioni di abitanti Madrid è una delle città più grandi d’Europa. La capitale spagnola rappresenta uno dei poli culturali più importanti dell’antico continente e, proprio per questo, è uno dei luoghi turistici maggiormente gettonati per i viaggi in Spagna. Il suo mix culturale, garantito dal perfetto connubio tra storia, arte, folklore popolare e gastronomia unica, la rende una delle mete più interessanti nel momento in cui si decide di far la valigia e andare a visitare qualcosa di nuovo.
Abbiamo selezionato 5 cose che non ci si può perdere durante una vacanza a Madrid.

  1. Visitare i musei.
    Alcune delle più grandi attrazioni di Madrid sono i musei, alcuni di essi tra i più importanti d’Europa. Imprescindibile per gli amanti di storia dell’arte una visita al Museo del Prado, con le collezioni della scuola spagnola ma anche tantissimi importanti rappresentanti italiani di qualità come Correggio, Caravaggio, Botticelli, Raffaello, Tiziano. Da non perdere il Reina Sofía, laddove si potrà ammirare la celeberrima Guernica. In zona si trova anche il Thyssen-Bornemisza, contenente imperdibili pezzi di cultura europea.
    Insomma: ce n’è davvero per tutti i gusti!
  2. Passeggiare nel verde.
    Madrid è una delle città più verdi d’Europa e, proprio per questo, non può mancare un giro nei suoi parchi più importanti. Il più celeberrimo è sicuramente il centralissimo Parque del Buen Retiro, a pochi passi dal centro e contenente al suo interno interessantissime opere architettoniche come il monumento ad Alfonso XII, il Palazzo di Cristallo e la fontana dell’Angelo Caduto. Meritano sicuramente una visita anche i Giardini Sabatini, adiacenti al Palazzo Reale, il Parque de Oeste, non lontano dalla centralissima Plaza de España e il più recente Madrid Río, che costeggia il fiume Manzanarre.
  3. Una foto con el oso y el madroño.
    La estatua del oso y el madroño – letteramente orso e corbezzolo – è il simbolo di Madrid. Si trova nella piazza centrale della capitale spagnola, Puerta del Sol ,e per quanto non sia eccessivamente grande, rappresenta un punto imprescindibile da visitare durante un viaggio a Madrid. Il consiglio che va dato è, tuttavia, quello di cercare di realizzare lo scatto in orari non di punta: il luogo è, infatti, spesso preso d’assalto da moltissimi turisti che ambiscono a portar con sé uno scatto come imperdibile souvenir della propria vacanza.
  4. Una serata a Malasaña.
    Uno dei motivi per i quali è rinomata Madrid è certamente riassumibile in una parola: fiesta. E in tal senso, nessuna zona come Malasaña è più adatta a racchiudere il vero spirito della movida madrilena, con i suoi locali sempre aperti e le numerose possibilità di svago per uscire la sera. Se state quindi cercando dove andare un sabato sera a Madrid, non potete mancare un giro per questa celeberrima zona.
  5. Una domenica madrilena.
    Gli spagnoli hanno i propri rituali culturali che amano e portano avanti con estremo orgoglio. In tal senso, la domenica a Madrid ha tutta una serie di tappe che non possono assolutamente mancare: un giro al Rastro sarà un buon modo per iniziare, a caccia di affari, la propria giornata libera. A seguire, imperdibile il bocadillo de calamares (panino con i calamari fritti) nel centro della monumentale Plaza Mayor, poco distante da lì. E poi, per gli amanti del calcio, non c’è che l’imbarazzo della scelta: il Santiago Bernabeu o il nuovissimo Wanda Metropolitano sono un buonissimo ticket per poter raccontare, al rientro, di aver assistito a una parata di stelle in uno stadio madrileno!