Tags

Related Posts

Share This

I sollevatori per anziani per riacquistare l’autonomia

Alcune persone con disabilità motorie possono aver bisogno di macchinari che aiutino loro a vivere in modo dignitoso, e che possano essere d’ausilio al personale di sostegno nelle cliniche, nonché ai badanti nelle abitazioni private.
Una macchina adeguata allo scopo dei sollevatori per anziani; in commercio ne esistono di moltissimi tipi, dai sollevatori verticalizzatori a quelli a bandiera.
Ogni macchinario ha le sue specifiche caratteristiche ed ha destinazioni differenti che tengono conto del tipo di inabilità, del peso del paziente e delle posizioni che si devono assumere.
Queste macchine aiutano i pazienti a riacquistare parzialmente l’autonomia perduta ed in alcuni casi possono donare ai pazienti una maggiore intimità.

Sollevatore per anziani senza imbracatura

Una delle macchine più semplici è il sollevatore senza imbracatura, che permette il trasferimento di persone anziane e/o disabili da una posizione seduta ad un’altra posizione seduta. La macchina provvede elettricamente al totale controllo del sollevamento ed alla chiusura e apertura delle gambe.
Il modello in questione facilita il trasporto del paziente specialmente in bagno, e non necessita di imbracature; la persona viene sollevata da sotto le ascelle in tutta sicurezza.

Sollevapersone elettrico

Questo modello è spesso usato sia in ambito ospedaliero che familiare, e consente il trasferimento dei pazienti disabili o anziani da un luogo ad un altro; il suo funzionamento è garantito da un motore elettrico che movimenta un braccio, che a sua volta provvede a sollevare il paziente, con lo stesso principio di una gru; la macchina è provvista di ruote che possono essere frenate per facilitare le operazioni di sollevamento.

Verticalizzatore per disabili ed anziani

I pazienti che hanno limitate capacità motorie possono contare sui moderni verticalizzatori; la loro caratteristica consiste nel movimentare le persone disabili da una posizione eretta in tutta sicurezza, potendo contare su sistemi di ritenuta semplici e comodi. Anche i verticalizzatori hanno un dispositivo che permette di divaricare e chiudere le gambe.

A binario

Questo modello consiste in un dispositivo posto a soffitto, che scorre lungo un binario appositamente dedicato; il sollevatore a binario è comandato da una pulsantiera che controlla il pratico motore a traslazione, che permette lo scorrimento del dispositivo lungo il binario. Un altro motore permette invece la movimentazione del gancio nel senso verticale, per permettere il sollevamento dell’anziano.

I sollevatori a binario sono fra i più sofisticati e hanno generalmente un movimento lineare, senza alcun fastidioso scatto, e presentano inoltre la regolazione elettronica della velocità, con la quale si svolge un lavoro rapido ed efficace.
Questo sistema è molto pratico anche per gli esercizi di deambulazione, atti a riabilitare i pazienti.

A parete

Il modello a parete è costituito da un braccio ancorato ad una robusta staffa da applicare al muro, che può essere trasportato in altre stanze montando più staffe in altrettante pareti; in tal modo è possibile spostare l’intero dispositivo sganciandolo e riagganciandolo nella camera desiderata. Il braccio è comandato elettricamente ed è telescopico, nonchè inclinabile sia a destra che a sinistra, permettendo così un utilizzo semplice ed ergonomico.

Sollevatore per piscina

Questo macchinario può essere agevolmente installato a bordo piscina, dove con l’ausilio di un braccio comandato elettricamente, provvede a calare il paziente in acqua tramite un’imbracatura ed a effettuarne il successivo recupero.
La macchina ha delle ruote e può essere installata temporaneamente; inoltre può ruotare su se stessa per la totalità dell’angolo giro (360 gradi).
Questo dispositivo consente il trasbordo del paziente anziano direttamente dalla sedia a rotelle, in maniera assolutamente ergonomica.

Accessori per i sollevatori

Per agevolare le operazioni di spostamento, sono senza dubbio utili le imbracature, le quali sono d’ausilio ai sistemi di sollevamento e regalano sia al paziente che all’operatore una maggior comodità.

Esistono vari tipi di imbracatura, costruiti con diversi materiali, quali il PVC e la rete; inoltre, le imbracature sono studiate per accontentare le più diverse esigenze, definite dalle particolari condizioni del paziente; in tal senso esistono:

  • imbracature con supporto testa;
  • imbracature senza supporto testa;
  • imbracature per amputati di una gamba;
  • imbracature per amputati ad ambo le gambe.

Un altro accessorio importante sono le braccia inox, le quali permettono il sostentamento del paziente in modo sicuro e pratico, specialmente in bagno dove è così possibile usufruire dei servizi in completa autonomia.
Le braccia inox possono essere usate in sostituzione dell’imbracatura, lasciando il corpo molto più libero.

Conclusioni

Il sollevatore per anziani è molto più di un accessorio, è un macchinario importante che in presenza di un anziano disabile aiuta moltissimo sia il paziente che il personale addetto all’assistenza; il suo utilizzo scongiura numerosi problemi, quali la possibilità di infortunio sia del paziente che dell’operatore, e il rischio di danni di carattere fisiologico per chi è costretto a sollevare pesi manualmente e con posture inadeguate.