Il crudismo gen29

Tags

Related Posts

Share This

Il crudismo

Il crudismo, conosciuto anche come Raw food, consiste in una scelta alimentare fondata sull’esclusiva assunzione di cibi non cotti.

Il medico Maximilian Bircher-Benner è stato il primo a sviluppare nel 1905 un trattamento dietetico basato sull’assunzione di cibi crudi. Dopo essere guarito dall’ittero grazie ad una dieta a base di mele crude, cominciò a sperimentare gli effetti sulla salute degli alimenti crudi.
L’eliminazione di qualsiasi tecnica di cottura, è determinata da fatto che quando la cottura supera i 50°, gli alimenti tendono a perdere enzimi e vitamine. Il consumo di cibi crudi invece permette di assumerli con tutte le caratteristiche nutrizionali intatte e mai alterate. Solo le bevande rappresentano un eccezione, infatti è possibile scaldarle fino a 40°, mentre sono assolutamente banditi alimenti in commercio che hanno subito processi di sterilizzazione o pastorizzazione.

La raw diet è molto popolare ad Hollywood dove celebrità di entrambi i sessi le attribuiscono azione anti-età, grazie alle generose quantità di antiossidanti introdotti nella dieta. La filosofia dietro questo tipo di regime alimentare rappresenta anche la volontà di ritornare ad uno stile di vita più vicino alla natura e che ne segua i processi e le stagioni.
Sembrano essere molti i benefici di una dieta crudista, oltre ad assumere alimenti completi e ricco di vitamine, sarebbe più facile sentirsi sazi e tutti gli alimenti sarebbero più leggeri da digerire.

Chi sicuramente potrebbe trarre molto beneficio dal crudismo è l’ambiente, visto che si eliminerebbe molta spazzatura e si ridurebbe sensibilmente l’uso di gas e corrente elettrica. Non basta dire crudismo per comprendere davvero questo fenomeno, infatti un solo vocabolo, in realtà, nasconde preferenze e stili di vita diversi. Ad esempio, i sostenitori del crudismo onnivoro in cludono nella loro dieta frutta, verdura, miele e prodotti animali e di derivazione animale, tutto rigorosamente crudo.

Per i crudisti vegetariani sono ammessi frutta, verdura cruda e prodotti di derivazione animale, purché crudi, ma non carne o pesce. Il crudismo vegano, invece, ammette solamente alimenti crudi di origine vegetale. Nonostante nella raw diet il cibo non venga sottoposto a cottura, ci sono lavorazioni alternative e sfiziose con cui gli alimenti possono essere assunti. Ad esempio, possono essere essiccati (alla temperatura massima di 42°C) oppure, per quanto riguarda frutta e verdura, possono essere gustati sotto forma di estratti, frullati o centrifugati.

Il succo di frutta vivo è un ottimo modo per soddisfare il proprio fabbisogno di sostanze nutritive proprio perché attraverso l’estrazione del succo da frutta e verdura mantengono inalterate le sostanze nutritive presenti naturalmente negli alimenti freschi come acqua, sali minerali e vitamine.