Scrivere e raccontare un viaggio mar02

Tags

Related Posts

Share This

Scrivere e raccontare un viaggio

La bellezza di raccontare un viaggio in un diario

Prima di tutto, scrivere e raccontare dev’essere sicuramente una passione, ma quando si parla di raccontare un viaggio bisogna unire alla passione di scrivere anche quella di viaggiare.
Solitamente questo tipo di impegno lo si fa esclusivamente per divertimento, voglia di parlare e raccontare a tutti le proprie avventure.
In questo articolo andremo a parlare di come scrivere e pubblicare un racconto di viaggio, cercando di dare un aiuto a tutti i lettori per condividere le proprie esperienze in giro per il mondo, parlando e consigliando agli altri viaggiatori le proprie destinazioni ed i particolari, emozioni ed esperienze vissute nelle avventure appena trascorse!

Dove pubblicare un racconto

Molti viaggiatori amano scrivere, anche senza un reale motivo e senza voler condividere la propria esperienza, a volte si scrive per la voglia di lasciare ben impresso un ricordo e poterlo leggere e rileggere a distanza di tempo riesumando quel ricordo ricco di dettagli in parte omessi per colpa della memoria.
Ma in realtà è bene sapere che quando si scrive la cosa più bella che si può fare è proprio condividere il proprio racconto con le altre persone!
Siti come TipInTravel dedicano delle sezioni intere ai racconti di avventure pubblicati come diari di viaggio all’interno del sito. In pagine come queste è possibile ritrovare racconti ed esperienze provenienti da ogni angolo del mondo in maniera del tutto gratuita. In questo modo si può parlare liberamente di ogni cosa vissuta, la si può rileggere a distanza di tempo e sarà online per sempre, vi basterà salvare il link del vostro racconto e potrete condividerlo sui social e con chiunque vogliate, ma anche tenerlo per voi e rileggerlo a distanza di tempo!
Un viaggio lascia sempre qualcosa dentro. Parlarne e raccontarne come se foste davanti ad una tazza di thè con il vostro migliore amico, è il modo perfetto per lasciare un ricordo ben impresso nel tempo, arricchendo il racconto con foto, emozioni e dettagli da ricordare con piacere ogni qualvolta si vorrà!

Potete scrivere al pc il vostro racconto, inviarlo ed aspettare che venga pubblicato, e poi se vorrete, condividerlo con amici e parenti!

Come scrivere un diario di viaggio

Arriviamo al vero punto fondamentale di un racconto, ovvero come scriverlo!
Le parti e le competenze più importanti per poter scrivere un diario di viaggio sono ovviamente la grammatica e la capacità di raccontare dando un senso logico e temporale al discorso, senza ripetere più volte gli argomenti e senza mischiare i dettagli creando solamente confusione al lettore, per poter effettuare questo tipo di lavoro il modo migliore è seguire alcuni punti fermi della struttura per un diario di viaggio:

1.Ordinare il racconto per giorni:

Scrivere un diario di viaggio significa proprio raccontare le proprie esperienze, ma il primo punto da seguire è quello di ordinare il racconto, ovvero dividere giorno per giorno il proprio viaggio indicando in ogni giornata cosa si è fatto dalla mattina alla sera, tenendo un ordine cronologico del racconto, senza confondere orari e giornate, in questo modo sarà molto più semplice non dimenticare nulla e scrivere al meglio il vostro diario di viaggio

2.Parlare in prima persona

Parlare in prima persona, è il modo migliore per raccontare, non perché sia fondamentale far capire che siete voi le persone che hanno vissuto l’esperienza, ma perché in questo modo vi verrà naturale scrivere come quando vi ritrovate a parlare con un amico e non si ha voglia di trascurare nulla!

3.Curare i dettagli

Seguendo un ordine cronologico e parlando con naturalezza ora è anche il caso di seguire un consiglio per i lettori piuttosto che strutturale, ovvero quello di curare i dettagli del racconto.
Chi leggerà sarà sicuramente curioso di capire ogni particolarità del posto ed avranno voglia di farvi tante domande, dal momento che non sempre è possibile, il modo migliore è giocare d’anticipo e rispondere ad ogni possibile dubbio che si presenterà al lettore

Questi 3 punti sono delle linee guida che ogni diario di viaggio dovrebbe seguire per poter essere interpretato e letto al meglio, senza lasciare grandi buchi nel racconto ai lettori. Un quarto punto non indicato è quello di aggiungere del vostro! Non limitatevi a raccontare le cose base, ma parlatene come una vostra esperienza e arricchite il racconto di emozioni! I lettori amano le emozioni ancor prima di partire, che li spingerà a scegliere o meno il vostro stesso itinerario, anche se a voi non sembra, avrete la capacità di far prendere ai lettori una decisione piuttosto che un’altra, pertanto consigliate al meglio dando il vostro giudizio imparziale e utile per consigliare o sconsigliare determinati luoghi e punti di interesse!

La bellezza di raccontare

Raccontare è una vera dote ed esperienza, non è una banalità ne tantomeno una cosa che richiede poco tempo! Raccontare un viaggio potrebbe richiedere anche giorni di lavoro se avete intenzione di farlo bene, pertanto non vedetelo come un peso o un obbligo, dovete farlo quando vi sentite di farlo, nel momento in cui i pensieri vi assalgono ed avete il bisogno di scrivere e raccontare a qualcuno!

Farlo solamente perché si ha il dovere di scrivere non poterà sicuramente ad un diario di viaggio ben strutturato ed utile per i lettori, ma piuttosto ad un racconto forzato e che non trasmetterà alcun emozione e consiglio veramente utile, pertanto prendete il tempo di cui avete bisogno ed esprimete i vostri sentimenti quando escono da soli, senza obbligarli ad uscire!

Raccontare le proprie esperienze non è una cosa da tutti, se vi rendete conto di esserne in grado siete fortunati ed è doveroso sfruttare al meglio questa vostra dote dando il meglio di voi!